Piaggio, torna la Primavera

420757_9534_big_vespa_primavera_20141

Al Salone di Milano debutta la Vespa che riprende alcuni elementi del design della 946. Disponibile in diverse cilindrate da 50 a 150 cc

La Vespa è qualcosa di più di un semplice mezzo di trasporto, è uno status symbol e allo stesso tempo un modo di vivere. In Piaggio sanno bene l’importanza nei loro listini della Vespa, tanto da riservare sempre un’attenzione particolare al lancio di ogni nuovo modello. E la nuova Primavera non fa eccezione: quest’anno è lei la novità più importante del Gruppo Piaggio al Salone di Milano.

La nuova Vespa Primavera punta ovviamente sul fascinoso design che, come detto, si rifà a quello dell’elegante e raffinata Vespa 946. Se questa Vespa è tutta nuova, il nome Primavera era stato usato su una Vespa per la prima volta nel 1968… 45 anni sono passati eppure tutti si ricordano di quella vespetta.

In Piaggio confidano che la nuova Primavera incontri lo stesso consenso. Sulla Vespa Primavera, come da tradizione, la scocca è in acciaio, la sospensione anteriore a belletta oscillante e al posteriore lavora un monoammortizzatore regolabile nel precarico. L’impianto frenante vede all’anteriore un disco e al posteriore il classico tamburo. Quattro le motorizzazioni disponibili: 50 2T, 50 4T, 125 3V e 150 3V.

 

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *