Moto X: Google e Motorola presentano questo nuovo smartphone Android

motorola-moto-xNel corso degli ultimi mesi, molte indiscrezioni hanno citato l’esistenza di uno smartphone nato da Google e Motorola e realizzato interamente in USA, offrendo agli utenti un gran numero di funzionalità interessanti e caratteristiche decisamente positive.

La presentazione era prevista per ieri, e come anticipato l’annuncio ufficiale è finalmente arrivato, permettendo di conoscere meglio questo dispositivo. Google ha infatti svelato al pubblico il nuovo Moto X, smartphone Android personalizzabile che presenta caratteristiche da smartphone di fascia medio-alta.

Il nuovo Moto X, basato su piattaforma Android 4.2.2 Jelly Bean, presenta caratteristiche tutto sommato molto simili a quelle trapelate nelle settimane scorse.

Troviamo un display da 4.7″ AMOLED con risoluzione 1080×720 pixels, processore Qualcomm Snapdragon S4 Pro da 1.7GHz2GB di RAM, memoria interna da 16GB o 32GB a seconda delle esigenze degli utenti.

Nell’ambito della fotografia, troviamo una fotocamera posteriore da 10MP che utilizza la tecnologia Clear Pixels ed una frontale da 2MP.

Tra le principali caratteristiche troviamo l’Active Display, che permetterà di visualizzare, con lo smartphone in stand-by, le notifiche ricevute, ed una maggiore integrazione dei comandi vocali, che permetteranno in qualsiasi momento di effettuare telefonate, rispondere alle chiamate, fare ricerche in rete e molto altro ancora.

Importante, invece, risulta la personalizzazione del Moto X, che permetterà agli utenti di decidere tra bianco e nero per il colore della cover frontale, e di scegliere tra 18 possibilità per il colore della parte posteriore, compreso anche il colore dei bordi della fotocamera e dei tasti.

Tra le scelte, anche la possibilità di decidere se scrivere un messaggio nella parte posteriore dello smartphone e il tema o l’account da pre-installare.

Il Moto X sarà disponibile in USA tra agosto e settembre, al prezzo di 199$ per la versione 16GB o 249$per quella da 32GB. In entrambi i casi, comunque, sarà necessario sottoscrivere un abbonamento di due anni con un operatore di telefonia.

 

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *