Land Rover Freelander MY 2013

Land-Rover_Freelander_facelift_2013_06È la più piccola delle Land Rover, ma il restyling ha portato su Freelander 2 Model Year 2013 le stesse dotazioni della Evoque. Il look è più deciso e i gruppi ottici anteriori e posteriori adottano la tecnologia a LED. Molti i cambiamenti all’interno, soprattutto nel campo dell’infotainment, e debutto anche per il 4 cilindri 2.0 benzina da 240 CV e per la versione turbodiesel eD4 da 150 CV a trazione anteriore.

Personalità della griglia anteriore e fiancata dinamica con cerchi da 17 pollici (e optional fino a 19”) caratterizzano il Suv d’ingresso della Casa britannica. Ma è negli interni che Freelander 2 MY 2013 propone le novità più intriganti: nuovi colori, una inedita consolle centrale, i comandi vocali per attivare gli impianti audio, di navigazione, del telefono vivavoce e del clima. Il monitor da 7 pollici è touch screen. Davvero evoluto è il sistema di climatizzazione a programmazione settimanale, che volendo permette di scaldare il motore prima di entrare nel veicolo. Superbo anche l’impianto audio Meridian da 825 Watt e 17 altoparlanti, un optional che non si può evitare di prendere nella debita considerazione.

Dal punto di vista tecnico, la dotazione più interessante è il freno di stazionamento elettrico, che soddisfa comfort e sicurezza. Il sistema varia il proprio comportamento anche in base alla temperatura dei freni: se questi sono caldi, scatta il controllo automatico per assicurarsi che la loro tenuta non diminuisca con il raffreddamento dei componenti. Freno di stazionamento che funge anche da freno di emergenza e modula la forza frenante a seconda della pendenza del terreno su cui si parcheggia. Forte delle 5 stelle EuroNCAP per la sicurezza, Freelander 2 MY 2013 dispone di serie dei controlli elettronici di stabilità e trazione (DSC e ETC) , controllo della frenata in curva (CBC), controllo della stabilità in rollìo (RSC) e della coppia motrice in partenza, più 7 airbag standard.

Land Rover propone su Freelander 2 MY 2013 un nuovo e più leggero motore a benzina. Ha 4 cilindri e non 6 come il precedente, cilindrata due litri e la bella potenza di 240 CV, per una coppia massima di 340 Nm, il 7% in più del vecchio 6 cilindri e con emissioni di CO2 e consumi nettamente inferiori. Abbinato al 4 cilindri è il cambio automatico e la trazione integrale permanente. Un motore brillante e più efficiente, in sintonia coi due confermati propulsori turbodiesel, sempre due litri di cilindrata e potenze di 150 e 190 CV. Il più piccolo è offerto anche nella versione eD4 con la sola trazione anteriore e cambio manuale, funzione Stop/Start ed emissioni di CO2 limitate a 158 g/km.

Tre gli allestimenti. Si parte col primo livello Freelander S, si sale poi con la SE che evidenzia finiture interne “Black Element” e al top di gamma l’allestimento HSE con interni in pelle pieno fiore e finiture in legno di serie. Prezzi compresi tra 26.900 e 44.710 Euro, una forbice particolarmente interessante soprattutto in ingresso, visto che i 26.900 euro si riferiscono all’efficiente versione eD4 a gasolio e trazione anteriore, la più adatta a chi non ama frequentare gli sterrati dei 4×4.

 

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *