Kawasaki scatena la “belva” Z800

1Kawasaki_Z800_2013_06Quattro cilindri, quattro tempi e tanta libertà. Per chi ama le definizioni, la Kawasaki Z800 è una naked con carattere da street fighter. La più moderna nel design e nella tecnica della serie Z, una gamma che celebra i 40 anni di storia. Col suo design da “belva feroce”, rivisitata in molti dettagli di stile, il Model Year 2013 della Z800 è erede di una moto leggendaria come la Kawasaki Z750.

Il motore però ha una cilindrata maggiore – passa da 748 a 806 centimetri cubici – con alesaggio aumentato e una potenza massima che sale fino ai 113 CV, erogati a 10.200 giri/minuto. Il nuovo 4 cilindri Kawasaki sviluppa una potenza esplosiva agli alti regimi e una coppia massima elevata fin dai bassi regimi e il picco di 83 Nm a 8.000 giri. Iniettori nebulizzanti e corpi farfallati da 34 mm di diametro (in precedenza 32 mm) con valvole secondarie a farfalla forniscono una risposta omogenea a qualsiasi regime e fanno della Z800 una sincera, oltre che bellissima “street fighter”.

La verve dinamica della naked Kawasaki è confermata poi dall’esuberanza del look. Il cupolino con il faro compatto dal design sfaccettato conferisce alla Z800 un aspetto più deciso e aggressivo, come del resto fanno le appendici protettive ai lati del serbatoio. Elegante e dinamica la coda, con la copertura della sella del conducente a forma di zeta e il codino posteriore slanciato con luce a LED. Tutta digitalizzata la strumentazione, con il quadro che alloggia tre schermi a cristalli liquidi. Inedita la disposizione della leva del cambio, che ora poggia su un asse separato rispetto al poggiapiedi, facilitando il controllo della moto.

I progettisti nipponici hanno infine realizzato un telaio tutto nuovo, di tipo sportivo, più leggero e tarato per le alte prestazioni. Per il mercato europeo la nuova Kawasaki Z800 è disponibile anche in una versione depotenziata Z800e per i neopatentati. Kawasaki Z800 costa 8.890 euro, la Z800e 8.090 euro. L’ABS è un accessorio da 600 euro.

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *