Google Glass mette ufficialmente al bando la pornografia

Google_GlassGoogle Glass, sin dalla loro ultima presentazione, continuano ad impegnare un gran numero di sviluppatori, che lavorano ad applicazioni che possano offrire contenuti interessanti per questi occhiali futuristici, ma proprio nelle ultime settimane il colosso di Mountain View sembra aver preso una decisione importante, probabilmente per evitare problemi di qualunque genere relativamente all’utilizzo di questo dispositivo.

Secondo le ultime politiche adottate dall’azienda, infatti, i Google Glass non permetteranno agli utenti, o sviluppatori, di condividere contenuti di nudo esplicito e in generale materiale pornografico, una decisione che ha già colpito alcuni sviluppatori di software dedicati a materiale per adulti.

In base alle informazioni disponibili, infatti, MiKanda, una sorta di software dedicato a materiale per adulti e già presente su piattaforma Android, stava lavorando ad un’applicazione simile per i Google Glass, ma a quanto pare sarà costretta a modificare i propri contenuti per evitare di incorrere in sanzioni.
Nonostante inizialmente non esistesse alcun divieto al riguardo, Google ha deciso di cambiare le regole solo nelle ultime settimane, confermando inoltre pene severe per la diffusione di materiale pedopornografico, violenza gratuita, espressioni di ogio e gioco d’azzardo.

Gli sviluppatori, ma anche gli utenti, dovranno quindi adeguarsi a queste politiche per poter utilizzare senza problemi i Google Glass.

 

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *