Facebook: il sistema di messaggi a pagamento arriva anche in altri territori

C_2_articolo_1088123_imagepp (1)Sin dalla sua nascita, il social network Facebook ha basato gran parte del suo successo sulla pubblicità presente nella piattaforma, registrando guadagni importanti che le consentono costantemente di espandere il proprio business e realizzare nuovi servizi e prodotti che possano offrire qualcosa di nuovo e utile a centinaia di milioni di persone.

In tal senso la creatura di Mark Zuckerberg è sempre alla ricerca di nuovi modi per estendere i propri guadagni, e tra questi rientrano i messaggi a pagamento, un sistema testato inizialmente solo in alcuni territori d’America, che richiede il pagamento di una certa cifra per mandare messaggi a persone non presenti nella lista di amici, soprattutto se si tratta di celebrità e persone particolarmente importanti. Un sistema che, a quanto pare, verrà testato anche in nuovi territori, Regno Unito compreso.
A confermare la cosa è il quotidiano The Guardian, secondo cui in alcuni territori gli utenti dovranno pagare per poter mandare messaggi a persone non presenti tra gli amici.

Questo sistema è pensato soprattutto per scoraggiare eventuali “stalker” intenzionati a tormentare le celebrità, ma anche per evitare che le caselle dei messaggi si riempiano di messaggi spesso inutili.

Il sistema, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe in grado di utilizzare un algoritmo che decide il costo di ogni messaggio in base alla celebrità del destinatario, ma un portavoce di Facebook ha smentito queste voci.

E’ tuttavia molto probabile che, in caso di successo, questo sistema possa essere adottato anche in altri territori, diventando una pratica comune che potrebbe solo incrementare i guadagni del social network.

 

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *