Come fare patate fritte perfette

C_4_articoloCucina_188_lstParagrafi_itemParagrafo_0_upiImmagineparagrafoContorno amato praticamente da tutti, le patate fritte sono un evergreen della cucina internazionale e si sposano perfettamente con tutto…o quasi! Prepararle in casa non è affatto complicato e sempre più spesso si sceglie di friggerle fresche piuttosto che acquistare quelle surgelate. Come fare delle patate fritte perfette? Asciutte, croccanti, dorate?

Innanzitutto, dovete scegliere la forma: a bastoncino, a spicchi, a fettine molto sottili o a palline. Pelatele e ricavate il formato che preferite! Fatto questo, le patate devono essere immerse in acqua freddissima per circa 30 minuti affinché si rassodino. A questo punto, dovrete asciugarle perfettamente per eliminare l’umidità e l’amido che avranno rilasciato.

E’ arrivato il momento di friggerle: utilizzate una padella profonda e col fondo spesso, riempitela di olio per un terzo e fatelo scaldare a fuoco basso. Quando l’olio è ben caldo ma non fumante, versatevi le patate poche per volta e friggetele per un paio di minuti affinché rilascino tutta l’acqua residua. Quindi, scolatele su carta assorbente e lasciatele riposare per 5 minuti. Aumentate quindi la temperatura dell’olio (circa 190 gradi) e immergete di nuovo le patate nell’olio bollente. Dopo circa 3 minuti, scolatele su carta assorbente pulita. Le patate fritte sono pronte per essere servite: non copritele! Regolate di sale quando sono ancora calde.


Dalani

Fonte

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *